La Passione di Cristo

La Passione di Cristo è un film del 2004 diretto da Mel Gibson.
Ampiamente criticato, ritengo personalmente che sia un vero Capolavoro.
La cruenza di molte scene hanno ingiustamente portato ad inserire questo film tra gli splatter (eresia è il termine giusto poichè è evidente che si tratta di un film storico/drammatico) e scatenato polemiche sull'antisemitismo.
Ciò che invece abbiamo dinanzi, non è altro che una ricostruzione più che plausibile degli avvenimenti inerenti quantomeno i comportamenti e le usanze terrene, poichè di tutto chiò che è divino ci affidiamo al credo ed alla fede.
Ricostruzione, dunque, delle ultime ore di vita di un uomo chiamato Gesù.
Come incipit, ci ritroviamo nell'orto degli ulivi per concludere con la resurrezione.
Durante la narrazione troviamo vari flashback, inseriti in maniera tale da non dare discordanza; anzi, spesso ci aiutano a comprendere azioni e sguardi immediatamente successivi.
La musica accompagna le scene senza mai prevalere, tranne in quella finale dove invece aiuta a mantenere forte l'emozione visiva.
La fotografia e la regia sono ineccepibili.
L'immagine è al tempo stesso narrazione ed emozione visiva.
Anche la scelta di mantenere i costumi su colori spenti aiuta l'atmosfera generale e si amalgama con le splendide scenografie (interamente girato in Italia, in specifico nei Sassi di Matera).
Gli attori poi eccezionali, tra cui spiccano anche diversi nomi italiani di tutto rispetto.
La scelta di mantenere i dialoghi in aramaico e latino può dare fastidio in un primo momento, ma assolutamente aiuta a rafforzare il pathos.

2 commenti:

automaticjoy ha detto...

Confesso di essere abbastanza prevenuta nei confronti di Mel Gibson, che spesso si prende eccessive libertà nei confronti della storia per ottenere il film che vuole lui. La Passione di Cristo non l'ho visto e temo non avrò la forza viste le immagini impressionanti, starei proprio male credo.

Clyo ha detto...

Io non l'ho visto, però a proposito mi è venuto in mente un film di cui hanno fatto un servizio al TG a pasqua e di cui non ho sentito il titolo: è la Passione di Cristo ricostruita da quadri fiamminghi, si è cercato di riprendere tutti gli abiti, i particolari, i simboli di quell'epoca. Ho visto qualche immagine: molto strano però interessantissimo a mio avviso.


up