Letargo di primavera

Quando si avvicina la primavera, vengo colpita da una specie di letargo.
Ho sempre sonnissimo, fame e voglia di dolci incontrollabile e, giusto per facilitare la cosa, un forte senso di apatia.
In pratica, mi trasformo in uno zombi affamato.
Persino il gatto è più attivo di me.
Alzarsi presto ed andare a lavoro non è il massimo della giornata, soprattutto perchè riesco a sopportare meno le continue scusanti e comportamenti maleducati dei miei alunni.
Insomma, mi sento una pezza e non vedo l'ora di rannicchiarmi sotto le coperte e dormire, dormire e dormire (nel mentre sbadiglio a più non posso).
Torno dal lavoro, mangio e dormo (se ho impegni nel primo pomeriggio solo una tazza di buon caffè mi dà un pò di sostegno).
Con grande sforzo cerco di alzarmi entro le 16:30 altrimenti ho paura di non dormire la notte, ma il sonno non si fà attendere.
Le palpebre pesanti mi accompagnano fino a sera e dopo cena mi rimetto nel letto sperando di vedere qualcosa di interessante in tv e cercando di resistere fino alla fine del programma e/o film.
Alle 22:00 precise ci sono segnali pesanti di cedimento.
Alle 22:30 massimo 23:00 sono in compagnia di Morfeo....
Che dire, sembrerà pazzesco, ma ogni anno è così, devo solo aspettare che passi....

6 commenti:

Clyo ha detto...

Anch'io in primavera mi sento stanchissima, non ho molta fame ma dormirei sempre.
Gli alunni: ci si immagina sempre la scolaresca perfetta e invece deve essere un bello sforzo insegnare.

Acalia ha detto...

Per me è più drammatico l'inverno, quando fuori fa freddo ed è ancora buio. In quei momenti non vorrei proprio lasciare il mio lettino caldo XD

C'è un premio per te sul mio blog. Spero ti faccia piacere ^^

automaticjoy ha detto...

In effetti la primavera concilia il sonno, ma il sole mi carica più del grigio invernale e cerco di non lasciarmi andare alla stanchezza.
Che età hanno i tuoi pestiferi alunni?

Mirage ha detto...

@Clyo
Insegnare è come una battaglia, anche perchè sono pochi i ragazzi che hanno rispetto per la figura dell'insegnante.

@Acalia
Per me lasciare il letto è un trauma quotidiano...
Grazie infinite per il premio ^_^

@automaticjoy
sono adolescenti delle superiori, vanno dai 13 ai 20 anni.

Anonimo ha detto...

Io in questo periodo sono come un ghiro che non può andare in letargo .. aiuto!

Rondine

Mirage ha detto...

Non so come aiutartiiii T_T.
Dai che pima o poi passerà, a me va già meglio.


up